I veicoli nuovi (prima immatricolazione) di peso > 3,5 t devono essere dotati di un tachigrafo intelligente versione 2 (ad es. DTCO 4.1).

    Pacchetto Mobilità I - Come essere in regola ed evitare sanzioni

    Maggior equità e sicurezza

    Ora vi spiegheremo cosa c'è dietro il Pacchetto Mobilità I e cosa significa per voi. Vi mostreremo a cosa dovrete prestare attenzione in futuro e come rimanere legalmente conformi al DTCO 4.0 e al suo successore, il DTCO 4.1.

    Tutte le informazioni importanti un un leaflet

    NOVITà - MODIFICHE LEGISLTATIVE IN CORSO

    Dal 02.02.2022 è obbligatorio inserire il simbolo del Paese dopo aver attraversato un confine. I conducenti devono inserire il simbolo sul tachigrafo alla prima fermata disponibile (UE 165/2014). Scoprite come farlo senza perdere tempo nel nostro video

    Dal 21.02.2022, le aziende sono obbligate a far rientrare i veicoli utilizzati per il trasporto internazionale di merci a una sede operativa in Germania entro otto settimane dalla partenza dalla Germania. (CE 1072/2009) Questo vale anche per i veicoli noleggiati all'estero e utilizzati dalla filiale dell'azienda in Germania. Discorso analogo si applica ai veicoli appartenenti ad altre nazioni comunitarie.

    Inoltre, dal 21.02.2022, i trasporti di cabotaggio sono vietati per quattro giorni dopo la fine dei trasporti di cabotaggio autorizzati in uno Stato membro dell'UE. Il periodo inizia dal giorno successivo all'ultimo viaggio di cabotaggio. (CE 1071/2009).

    Le aziende che operano nel trasporto internazionale di merci non avranno bisogno di una licenza comunitaria per i veicoli di peso superiore a 2,5 tonnellate fino al 21.05.2022. Tuttavia, dal 21.02.2022, è già possibile presentare le relative domande alle autorità in base alla legislazione nazionale. (UE 1072/2009) Per i trasporti esclusivamente nazionali, la licenza è necessaria solo a partire da una massa totale di 3,5 tonnellate.


    Tutte le informazioni sui nuovi regolamenti in materia di cabotaggio, le agevolazioni associate per il personale di guida e i requisiti di accesso professionale sono disponibili nel nostro whitepaper sul Pacchetto Mobilità I:



    Vai ai Whitepaper

    RETROFITTING OBBLIGATORIO: QUALE TACHIGRAFO E DA QUANDO? Ecco le scadenze:

    Scadenze introduzione tachigrafo intelligente seconda versione

    Queste sono le scadenze

    I veicoli nuovi (prima immatricolazione) di peso > 3,5 t* devono essere dotati di un tachigrafo intelligente versione 2 (ad es. DTCO 4.1).

     

     

    * Veicoli secondo le definizioni a cui si applicano le nuove norme.

    Tutti i veicoli > 3,5 t* che utilizzano ancora un tachigrafo analogico o digitale di prima generazione (ad es. DTCO 1.x-3.x) e che svolgono attività di trasporto internazionale devono essere dotati di un tachigrafo intelligente di versione 2 (ad es. DTCO 4.1).

     

     

    *Veicoli che rientrano nelle definizioni a cui si applicano le nuove norme.

    Tutti i veicoli > 3,5 t* che svolgono attività di trasporto internazionale devono essere dotati di un tachigrafo intelligente versione 2 (ad esempio DTCO 4.1) entro il 20 agosto 2025. Ciò significa che anche i veicoli dotati di una versione di prima generazione del tachigrafo intelligente (ad esempio DTCO 4.0) devono essere adattati.

     

     

    * Veicoli che rientrano nelle definizioni a cui si applicano le nuove norme.

    Tutti i veicoli > 2,5 t* nel trasporto merci internazionale devono essere dotati di un tachigrafo intelligente avanzato (DTCO 4.1).

     

     

    * Veicoli che rientrano nelle definizioni a cui si applicano le nuove norme.

    ** Queste scadenze dipendono dalla rispettiva entrata in vigore dei regolamenti UE o dalla durata dell'iter legislativo.


    VDO TACHIGRAFI DIGITALI I vostri compagni affidabili, anche in futuro

    Il DTCO 4.0 sta già svolgendo un ruolo di primo piano nell'applicazione e nel monitoraggio dei nuovi standard. Non solo garantisce la documentazione completa e corretta dei dati registrati del conducente e del veicolo, ma è anche conforme ai nuovi requisiti di sicurezza e di controllo che entreranno in vigore nel 2019, assicurando che le flotte rispettino le norme lavorative, sociali e di circolazione.

    Per essere conforme alle future normative del Pacchetto Mobilità I, il DTCO 4.0 deve essere migliorato per includere diverse funzioni, come, ad esempio, un posizionamento ancora più preciso. Il DTCO 4.1 soddisferà tutti i requisiti dell'UE.

    VDO TACHIGRAFI DIGITALI
    ×
    PRESTO DISPONIBILE: DTCO 4.1

    PRESTO DISPONIBILE: DTCO 4.1 La prossima generazione di tachigrafi intelligenti

    Il nuovo DTCO 4.1 rileverà e memorizzerà i passaggi di frontiera di un veicolo. Il dispositivo registrerà anche la posizione e l'ora durante le operazioni di carico e scarico e sarà in grado di registrare queste informazioni insieme ai dati del conducente e del veicolo per almeno tutto il tempo richiesto dalla nuova normativa. La nuova versione fornirà dati affidabili in modo ancora più sicuro per un monitoraggio più efficiente del traffico e del commercio.

    A differenza del suo predecessore, il DTCO 4.1 utilizzerà il segnale europeo di Galileo (OS-NMA), una delle prime applicazioni industriali a farlo. OS-NMA è l'acronimo di Open Service Navigation Message Authentication. È una tecnica che aggiunge una protezione crittografica ai messaggi di navigazione per fornire la migliore protezione possibile contro gli attacchi informatici.

    ×
    VDO Fleet VI SUPPORTERÀ CON IL PACCHETTO MOBILITÀ

    VDO Fleet VI SUPPORTERÀ CON IL PACCHETTO MOBILITÀ

    I servizi VDO Fleet forniscono un supporto completo alle aziende di flotte e ai fornitori di servizi per i gestori delle flotte durante l'introduzione del Pacchetto Mobilità I. La soluzione cloud garantisce inoltre la sicurezza durante l'implementazione e il rispetto delle normative attuali e future.
    Per questo motivo il marchio VDO di Continental si sta concentrando sulle migliori soluzioni possibili per il domani e sta già sviluppando altri servizi che renderanno più facile per i gestori di flotte il monitoraggio e la conformità alle nuove regole del Pacchetto Mobilità I.

    ×
    FUTURE UTILIZZI DEL TACHIGRAFO

    FUTURE UTILIZZI DEL TACHIGRAFO Anche > veicoli da 2,5 tonnellate in futuro

    A partire dal 1° luglio 2026, l'obbligo del tachigrafo si applicherà anche ai veicoli utilizzati nel trasporto commerciale internazionale, la cui massa massima consentita supera le 2,5 tonnellate, compresi i rimorchi o i semirimorchi.

    Gli artigiani con veicoli o combinazioni di veicoli con una massa massima consentita non superiore a 7,5 tonnellate che trasportano le loro attrezzature o consegnano i loro prodotti entro un raggio di 100 km dalla loro sede commerciale saranno esenti da questo regolamento. Sono esenti anche i veicoli di peso compreso tra 2,5 e 3,5 tonnellate utilizzati per il trasporto di merci a fini non commerciali. La guida non deve essere l'occupazione principale della persona che guida il veicolo.

    ×

    ×